STORIA SOCIALE DELLA TELEVISIONE IN ITALIA 1954 1969

DAMIANO GAROFALO
STORIA SOCIALE DELLA TELEVISIONE IN ITALIA
1954-1969
PAGG. 172
MARSILIO
COSTO 12,50 EURO

La storia sociale della televisione nel nostro paese in un libro di Damiano Garofalo

Il libro di Damiano Garofalo “Storia sociale della televisione italiana 1954 -1969”, di 172 pagine, edito da Marsilio ed acquistabile al prezzo di 12,50 euro, mette in rilievo che la questione della “nascita della televisione, presenta un tema ricorrente nella storia dell’industria culturale nazionale, e le vicende sulla televisione in Italia, hanno finora privilegiato soprattutto alcuni aspetti nello studio del mezzo.
L’attenzione storica è stata rivolta alla dimensione politico -istituzionale ed alle vicende che hanno orientato i diversi tentativi di “progettare” e “controllare” la televisione pubblica alle “svolte di sistema” delle scelte politiche.
Un secondo aspetto “storico” riguarda la dimensione prevalentemente simbolica e culturale dei testi televisivi, sviluppando una “storia dei programmi” che ha controbilanciato la dimenticanza di questi ultimi in molte storie istituzionali.
Nel libro si parla anche della televisione che ha fatto il suo ingresso nel 1954 e prima che entrasse nelle case degli italiani, era posseduta solo da bar e circoli di partito, e coloro che volevano vedere le trasmissioni televisive andavano in questi luoghi.
Inoltre la relazione tra l’evento del mezzo e la definizione di un paradigma della modernità in particolare nelle zone scarsamente alfabetizzate dell’Italia nel dopoguerra, si ramificava da un lato nella diffusione di esperienze culturali, dall’altro nel fenomeno dell’urbanizzazione verso le aree industriali.
Dopo il periodo preso in esame dall’autore del libro, la televisione italiana, ha fatto molti passi in avanti ed oggi la maggior parte delle famiglie oltre a possederla, hanno anche il digitale terrestre e sono state introdotte le tv a pagamento come SKy e Premium che sono tivù a pagamento.

Biagio Gugliotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *